Diario delle vacanze estive (con espansione Gifted)Digitale

19 pagine per la classe  + 14 pagine di espansione per bambini Gifted

Questo diario offre spunti di vario genere per alunni di classe seconda e i loro compagni Gifted a cui è stata dedicata in particolar modo la seconda parte, identificata con le pagine TOP. La “letteratura” in tal senso non offre ancora un ampio panorama, per cui in queste proposte genitori e insegnanti possono trovare idee da usare o sviluppare.

Ho cercato anche di stimolare le diverse soft skills in modo che ciascuno possa trovare un habitat di lavoro adeguato. 

La produzione “a mano” è stata volutamente scelta per trasmettere l’idea del diario dei segreti che usavamo quando eravamo piccoli, come confidente, scrigno di emozioni, pensieri…e perchè credo che l’uso delle mani sviluppi alcuni aspetti fondamentali della persona.

Le attività possono essere svolte in autonomia e personalizzate nella modalità di esecuzione o a livello estetico.

OBIETTIVI

Inclusività, stimolare punti di vista differenti, arborescenza, soft skills, spunti di educazione civica, pianificare un progetto

NOVITA’

Attività per bambini plusdotati

Tipo di scuola scuola primaria
Classe /età Seconda elementare, Terza elementare, risorsa per l'insegnante
Materia Laboratorio
File documento .pdf
File immagine
File video
File audio
Download Tag , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Numero di pagine (incluso il frontespizio) 31 - 40
Il materiale contiene risposte? No
Il materiale è adatto per (puoi sceglierne diversi) Insegnante, Genitore
Note aggiuntive per i genitori
Quanto dura solitamente l'attività (da...a) oltre 120 minuti
Ulteriori informazioni relative al tempo attivo

La maestra con le scarpe da ginnastica

Mi chiamo Clara e insegno dal 1991.
Amo il mio lavoro e sono convinta che i bambini imparino se si sentono amati e accolti. Per questo motivo sono sempre alla ricerca di nuovi stimoli, nuove proposte, nuove attività per raggiungerli nel loro modo di apprendere, cercando di dare a ciascuno gli strumenti necessari. Da qui il nome LA MAESTRA CON LE SCARPE DA GINNASTICA: perchè è l'unica calzatura che riesco ad indossare in classe in quanto gironzolo in continuazione da un bimbo all'altro per ascoltare, incoraggiare, aiutare (la cattedra mi serve solo per accumulare cose e libri); inoltre mi ha sempre colpito questa riflessione:
" Dite:
è faticoso frequentare i bambini.
Avete ragione.
Poi aggiungete:
bisogna mettersi al loro livello,
abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli.
Ora avete torto.
Non è questo che più stanca.
E’ piuttosto il fatto di essere obbligati ad innalzarsi
fino all’altezza dei loro sentimenti.
Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi.
Per non ferirli.
Janusz Korczak – da ” Quando ridiventerò bambino”

Per fare tutto questo occorrono scarpe comode!
Buon viaggio a tutti!

Scrivere una recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *